CIRCOLARE 22 LUGLIO 2005
PROROGA ETICHETTATURA INTEGRATORI ALIMENTARI ART. 19 DLGS 169-2004
Ministero della Salute
DIREZIONE GENERALE SANITA’ PUBBLICA VETERINARIA, ALIMENTI E NUTRIZIONE – UFFICIO XII
60012/27250 22 Luglio 2005

A.F.I.
Via Ranzoni 1, 20149 Milano
Fax 02/4045361
AIIPA
Corso di Porta Nuova 34, 20121 Milano
Fax 02/654822
ASSOERBE
Corso Venezia 47/49, 20121 Milano
Fax 02/76005543
CONFAPI UNIONE ALIMENTARI
Via delle Sette Chiese 146 – Roma
Fax 06/5122497
CNA ALIMENTARE
Via G.A. Guattani 13 Roma
Fax 06/442495
FEDERALIMENTARE
Viale Astronomia 30, 00144 Roma
Fax 06/5903342
FEDERFARMA
Via Emanuele Filiberto 190, 00185 Roma
Fax 06/70476587
FEDERSALUS
Piazza Don Luigi Sturzo 9, 00183 Roma
Fax 06/54283278
FEDERAZIONE FEI CONFCOMMERCIO
Piazza G.G. Belli 2, 00153 Roma
Fax 06/5829425
S.I.S.T.E.
V.le Certosa 1, 20140 Milano
Fax 02/4746556
UNERBE
Via Nazionale 60, 00184 Roma
Fax 06/4746556
ASSOCIAZIONE PRODUTTORI ERBORISTERIA
CONFARTIGIANATO ALIMENTAZIONE
Via S. Giovanni in Laterano 152 – 00184 ROMA
Fax 06/77202872
FEDERCHIMICA ASSOSPECIFICI
Via Da Procida 11 – 20149 Milano
Fax 02/34565349
FEDERIMPRESA ERBE
Via Tiziano 32 – 52100 Arezzo
Fax 0575/23253
UNINTEGRA
Via Verdi 16 – Vigevano
Fax 0334/256626

Oggetto: Norme transitorie di cui all’art. 19 del D.lgs. 169/2004 relativo agli integratori alimentari.

In relazione a richieste pervenute da parte di alcune Associazioni di categoria in merito all’oggetto, si segnala quanto segue.
L’art. 19 del Decreto Legislativo 169/2004 prevede, come norma transitoria, che gli integratori alimentari immessi sul mercato o etichettati prima del 1 agosto 2005, purchè conformi alle norme preesistenti al decreto medesimo, possono essere commercializzati fino allo smaltimento delle scorte.
La successiva emanazione della Circolare 25 novembre 2004, n. 2 “prodotti a base di piante e derivati aventi finalità salutistiche”, ha ricordato i recenti sviluppi normativi intervenuti a livello comunitario, invitando le aziende interessate ad effettuare un’accurata analisi dei prodotti commercializzati la cui etichetta è stata trasmessa al Ministero della Salute alla luce della Circolare n. 3 del 18 luglio 2002.
In tale contesto, in vista di una rivalutazione da parte delle singole aziende in merito ad una più idonea collocazione dei propri prodotti e di una notifica definitiva delle etichette, si ritiene che, per quanto riguarda i prodotti di cui alle Circolari citate, il termine del 1 agosto possa essere prorogato al 1 febbraio 2006.
Con l’occasione, si chiede la collaborazione al settore produttivo ai fini della predisposizione di una banca dati sugli ingredienti erboristici, la cui utilità appare evidente in casi di allerte o segnalazioni su effetti avversi.
Le imprese che hanno ottemperato alle prescrizioni della Circolare 18 luglio 2002 e che non hanno aggiornato successivamente le etichette alla luce dell’articolo 6 del d.lvo 169/2004, sono invitate, nelle more della definizione della problematica soprariferita, a trasmettere su supporto elettronico i dati relativi alla composizione dei prodotti, secondo le modalità di cui all’allegato 1 entro la data del 31 dicembre 2005.

Si ringrazia per la collaborazione.

IL DIRETTORE GENERALE


SEGUE ALLEGATO

Allegato 1

Riportare su supporto elettronico, utilizzando EXCEL 2000, la composizione di ogni singolo prodotto. Per ogni ingrediente va riportato il nome botanico, la parte impiegata e il tenore per dose giornaliera in milligrammi.
Ad esempio i prodotti ABC (contenente camomilla, finocchio e malva) e ZXY (contenente meliloto, melissa e uva ursina) dovranno essere riportati nel modo seguente:

Prodotto
Ditta
Ingrediente
(nome botanico)
Parte impiegata
Dose giornaliera
(in milligrammi)
ABC
MARIO ROSSI
CAMOMILLA
MATRECARIA
FIORE
50
ABC
MARIO ROSSI
FOENICULLUM
VULGARE
FRUTTO
100
ABC
MARIO ROSSI
MALVA
SYLVESTRIS
FOGLIE
200
ZXY
MARIO ROSSI
MELILOTO
OFFICINALS
FIORI
70
ZXY
MARIO ROSSI
MELISSA
OFFICINALIS
FOGLIE
150
ZXY
MARIO ROSSI
ARCTOSTPHYLUS
UVA URSI
FOGLIE
80